62 Ristoratori testimoniano l'efficacia di FOOD MARKETING MASTERY

io Sono Antonio Montanari sono l'Hoste de l' Hosteria Volante di Bagno di Romagna. Ho partecipato al FMM di Bologna. E' passata qualche settimana, il manualone è sempre aperto sulla mia scrivania, l'ufficio del mio locale ( a proposito quei pochi colleghi con cui ho rapporti ritengono uno spreco destinare uno spazio all'ufficio) si sta tappezzando di calendari, scadenze, report, organigramma ecc... Non ho una storia legata a questo mondo, sono solo 5 anni che mi occupo di ristorazione, ho sempre cercato di farlo da hacker in un mondo che vedevo fermo legato a metodi e sistemi organizzativi legati ad un mondo che non esiste più. Sono uscito dal FMM con ancora maggiore convinzione che la strada che avevo intrapreso partendo da alcune intuizioni è quella giusta e con l'energia di chi ha trovato un mentore da seguire e dei compagni di viaggio. Grazie Lorenzo Ferrari, grazie Mario Lo Scalzo.
Antonio Montanari
Quando il Rock Burger Torino viene citato positivamente e a sorpresa tra le slide del corso, forse significa che stai facendo un bel lavoro... Ma a parte questa incredibile e imprevista carrambata, non ho altro da dire se non GRAZIE! Grazie a Ristoratore Top, per aver creato il miglior corso di marketing per la ristorazione che si sia mai visto!! 🤘😍 Ora non resta che tornare a casa e pianificare la conquista del mondo 💪😎
Ronnie Pizzo
A distanza di quasi una settimana, non c'è stato un giorno in cui non abbia lavorato sugli appunti e sul materiale del FMM. 😅 Troppo materiale. Troppi spunti. Troppa "qualità" 😏. Poco tempo. Il tutto spiegato e presentato in modo magistrale... E nonostante conoscessi gran parte del materiale, il FMM era necessario. Mi ha aiutato "a unire i puntini" e dire "ecco cosa posso fare con questa roba". Una mappa completa per muoversi nel modo giusto con il food marketing nel 2018 e ormai 2019. Entro qualche giorno arriverò ad applicare, in tutto, 6 dei 12 punti del ambizioso piano della "One Year in One Page"... Di conseguenza, dire che son rimasto soddisfatto del Food Marketing Mastery sarebbe riduttivo. È stata un'esperienza unica. I giorni son volati e... se non fosse stato per il buffet, avrei lasciato 5 stelle. 🙃 Grazie a tutto lo staff di RistoratoreTop e tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione del FMM! PS: Scherzavo sul buffet 😂
Samuele Villasanta
Giovedì 15 Novembre ore 18:30, il corso FFM è finito da circa mezz’ora e mi avvicino al Buon Langhi per fare 2 parole.
Ad un certo punto mi chiede: “ma tu li fai tutti i corsi?”
Risposta: “Certo buon Langhi, tu non hai idea di quanti spunti mi porto a casa anche da questo corso”.
Ammetto che il 95% dei concetti li conoscevo, perché sono 2 anni che li studio, ma sono talmente tanti che è impossibile applicarli tutti da subito.
Quindi cosa fai? Decidi da dove cominciare, applichi le prime cose e quando è ora di applicarne altre succede che:
- una parte te ne sei dimenticato
- una parte non sai come applicarla
- una parte sbagli ad applicarla
E ci sta, tutti siamo presi anche dalla quotidianità e dai problemi che dobbiamo risolvere quotidianamente all’interno del nostro locale.
La soluzione è semplice, non ci si deve fermare ad un corso e pensare di essere diventati dei fenomeni del marketing.
Ripetere un corso ti da la possibilità di capire dove hai sbagliato, come altri applicano quella cosa dove tu ti sei fermato e di rispolverare strategie che avevi momentaneamente accantonato.
Per rispondere ad Andrea dico che ci sarò anche al prossimo FMM, il valore che ci si porta a casa una volta che si applicano le cose non ha limiti.

Ho cominciato scrivendo che ci sono delle controindicazioni, fare le 3:00/4:00 di notte per 4 giorni di fila - anche se conoscevo già i concetti - fa capire che di lavoro per migliorare ce n’è sempre da fare e di spunti ne ho portati a casa molti.
Per finire faccio anch’io i complimenti per la riuscita dell’evento a Lorenzo, Giampaolo è tutto lo Staff.

P.S: per chi era al suo primo corso consiglio di non fermarsi qui ma iscriversi anche al prossimo FMM, vi darà ancora più chiarezza.
Davide Bighelli
La butto più sull'emozionale che sul tecnico visto che quelli più navigati hanno già detto la loro.

Premetto che avevo aspettative altissime dato che seguo da molto il gruppo e che sono una cippa in te di conoscenze di marketing, ma dare uno stipendio in mano a una persona (alias Lorenzo) che ho "conosciuto" su facebook.

Tuttavia ho detto, mal che vada posso confrontarmi con altri 159 ristoratori da tutta Italia. Queste aspettative sono state ampiamente superate. Mi sono reso conto di quanto sono indietro rispetto a molti presenti e come ho detto a Lorenzo mi sono sentito uno scemo a confronto.

Ho trovato molti spunti per la mia attività. Vedere come un locale così simile come realtà come il Don Pedro mi ha dato la carica per fare meglio. Trovare una persona navigata e disponibile come Paolo Torboli che in questi giorni mi ha dato preziosi consigli è stata una scoperta.

In questi giorni, a locale chiuso, ho messo delle buone basi per partire alla grande e come ho detto a Lorenzo punto a un +20% di fatturato e piano piano a staccarmi dalla mia mansione attuale e dedicarmi più al lato marketing e stare più a contattato con la clientela. Vediamo cosa ci porterà questo 2019 consapevole di poter svoltare grazie al marketing.

Un grazie ai presenti per il tempo passato assieme e per le esperienze condivise.

Ci si rivede al prossimo evento!!
Andrea Preti
[riflessioni su Food Marketing Mastery]
Lorenzo Ferrari: a suo agio sul palco come non lo è nemmeno di fronte al frigorifero. Vero dominatore della scena, capace di mantenere alta la concentrazione e la partecipazione di oltre 160 persone presenti in aula. Saltella da un caso all'altro con l'autorevolezza dei migliori, battuta e frecciatina sempre pronte come un Bonolis d'annata. Nelle pause ricarica le pile a prosecco come un veneto ostinato. It's Showtime. Fuoriclasse.

Giampaolo Monti: deus ex machina di tutto l'evento, mai sul palco scenico ma sempre presentissimo. Conosce i lati oscuri e i punti deboli di tutti i presenti in sala, a cui stringe amichevolmente la mano e con cui scambia allegre chiacchiere nelle pause. Ma già sta pianificando il modo per salvare la pellaccia a tutti quei poveri ristoratori tramortiti dalla valanga di spunti che piovono dal palco. Indispensabile.

Andrea Langhi: l'architetto, di nome e di fatto, di FMM. Durante la presentazione affronta obiezioni insidiose come forse non si aspettava ma come probabilmente sperava. Snocciola sapienza di marketing in forma di materiali e luci da far sbiancare un qualunque ammiratore di Renzo Piano. Il locale è giusto o sbagliato non bello o brutto. Ma "il buon" Langhi, ovviamente il locale te lo fa giusto e bello. Leggiadro sul palco, faticatore nelle retrovie a dispensare consigli e preventivi a tutti i pionieri della nuova frontiera del design degli spazi. Genio.

Mario Lo Scalzo: dove Lorenzo lancia assist ecco il finalizzatore che realizza. C'è un ragazzo sorridente che ti ha stretto la mano all'ingresso e che corre dentro e fuori dalla sala con il telefono in mano. Ecco, quel ragazzo prima che tu saluti tutti all'ultimo giorno ti avrà messo in mano uno dei prodotti di Ristoratore Top con la promessa che vi sentirete in settimana. Più efficace di un Pippo Inzaghi, onnipresente in tutte le conversazioni, agile come una farfalla pungente come un'ape. Decisivo.

I miei "highlights" - Lorenzo Foti che presenta per la prima volta pubblicamente se stesso come "press hacker" (abbiamo inventato insieme questa parola dopo una lunga serata di birrette sul balcone di casa sua).

- Quella strana sensazione a fine giornata per cui mi dico "pensavo di sapere qualcosa di marketing e invece ho ancora tutto da fare!".

- La cena della prima sera, seduto a fianco di Chiara, Lorenzo Silvio Losapio. Non la scelta auspicata dal mio fegato, giubilo vero per il mio spirito.

- La storia di This Is Not A Sushi Bar che finisce sul New York Times. Sapendo tutto il lavoro che c'è dietro è stata una piccola grande gioia.

- Il rock. Più evocato che ascoltato (ma solo per questa volta) con Ronnie Pizzo e Melany Gida di Rock Burger. Il loro nuovo menù mi ha fatto impazzire almeno quanto le idee che sono venute fuori chiacchierando insieme. Attentissimi a quei due!

- Il doppio dicembre presentato da Marcello Pinzoni Antonio Losapio e Silvio Losa. Esemplari nella strategia, intrattenitori puri nell'esposizione. Eccellenti.

- I commenti di mio fratello Matteo Pittarello su Telegram agli appunti veloci che gli mandavo: schiumava di entusiasmo anche se era a Milano a lavorare, scalpitava come un purosangue legato al palo.

- Il dopocena del mercoledì. Non fate mai un (uno??) brindisi dopocena con Silvio di The Friends. Anzi sì. Irrinunciabile. Silvio, dovrebbero ingaggiarti a tutti i corsi anche solo per tenere altissimo il morale di tutta la truppa. Un maestro!

- Le pause a conoscere nuovi colleghi, a scambiarsi idee con gli amici, un senso di appartenenza a qualcosa di più grande che è forse la vera magia di Ristoratore Top.

Grazie a tutti, siamo davvero un bel gruppo.
Tommaso
Tommaso Pittarello
Scusatemi se scrivo solo ora per commentare i 3 gg di FMM ma il rientro è stato piuttosto intenso e frenetico!

Voglio ringraziarti,Lorenzo, perché riesci sempre a superare le mie aspettative. E’ stato un corso ben pensato e ben strutturato, ricco di spunti utili, di strategie che possiamo applicare in tempi rapidi e di una visione del lavoro che condivido in pieno.

Anche in questa edizione sei riuscito a coinvolgerci e ad aggiungere continuamente valore rimanendo sempre focalizzato. Questi sono i corsi ai quali di sicuro non rinuncerò mai.

Grazie anche a Giampaolo Monti, ad Andrea Langhi e a Mario Lo Scalzo per l’organizzazione e la professionalità!

È davvero bello lavorare in ambienti così stimolanti e di livello.
Ci vediamo presto😉😘
Chiara Sandrin
Grazie Giampaolo, grazie a tutti voi, avete messo su un evento davvero di spessore!
Franca Cervoti
Buona sera oggi dopo 3 mesi di cura ristoratore top posso fare un primo bilancio

I numeri sono incredibili in 25 anni non abbiamo mai avuto un incremento di fatturato così

voglio ringraziare Lorenzo Ferrari e tutto il suo staff. SI PUÒ FARE 🙏🙏🙏
Corrado Castelnovo
Grazie mille anche da parte mia perché oltre ad imparare mi sono divertita un mondo.
Lidia Hoxhara
Mi chiedevo quanti iscritti a questo gruppo hanno frequentato i corsi di Lorenzo Ferrari. Perché dopo un corso come quello di Bologna credo che queste domande uno non se le pone più.

Salvatore Palma c’è una sola cosa da fare e su cui investire: Frequentare i corsi di RistoratoreTop e mettere in pratica tutto. Dopo FMM di Bologna 2018: nuovo sito che mi porta prenotazioni, Welcome Kit (che grande idea!), Coupons etcc etcc.

E il bello che dopo sei talmente focalizzato sull’argomento che ti vengono idee da Marketer. Grazie Lorenzo.
Carlo de Filippo
Ciao Lorenzo, A mente fredda dopo qualche giorno sono ancora entusiasta di ciò che ho ascoltato, recepito e imparato.

C’è un problema però!!

Ho capito che in svariati anni di attività nn ho MAI applicato nessuna delle strategie che ho ascoltato in questi giorni, e soprattutto dove potrei essere ora se l’avessi fatto.
Ma nn è mai troppo tardi..comincio ora, l’unica cosa è : come faccio a dedicarmi a queste strategie continuando a fare lo stesso lavoro ? Perché mi sembra molto impegnativo, nn impossibile ma impegnativo !!

La cosa che mi ha colpito notevolmente è che i casi di successo per me folgoranti sono stati fatti da persone provenienti nn da questo settore e questo mi ha fatto pensare molto.
Comunque nn voglio tediarti o lodarti troppo ma per me è stato un vero successo e lo consiglio ad ogni mio collega che come me cerca di fare il famoso SALTO DI QUALITÀ.
Penso che questa sia la strada giusta.

Come già detto a Mario aspetto una vostra chiamata per vedere insieme un po’ di cose quando sarete disponibili.

Ancora grazie !!
A presto Gian Battista rist. Carpe Noctem et diem di Pollenzo.
Gian Battista Asteggiano
Comunque un grande grazie della vostra professionalità e simpatia per i tre giorni fantastici ! Da Pescato e Mangiato
Nut Schito
Riguardo al Food Marketing Mastery invece devo dire che siamo rimasti scioccati , da quante informazioni, metodi e strategie ci hai insegnato in questi 3 giorni, io sono letteralmente in paralisi da opzioni, perché vorrei fare tutto e farlo quanto prima perché ogni giorno che passa mi rendo conto di quante opportunità sto perdendo, e di quante ne ho perse se solo quella volta un paio danni fa mi impegnavo di più ora sarei sicuramente avvantaggiato.

Comunque complimentissimi sei davvero bravo continua così , il corso sia menumastery che food marketing mastery meritano davvero.
Non vedo l’ora di implementare il tutto e chissà se farai altri corsi o aggiornamenti 🔝😎 noi ci saremo!

Ps se vuoi farmi entrare a far parte del tuo “salotto buono” e in futuro farmi testare nuove soluzioni in anteprima mi rendo disponibile 😉
Dino Forlin
Posso dire IO C'ERO!!!!

Grazie a tutti di ristoratore top, grande organizzazione, tantissimi contenuti e spunti da mettere in pratica....
abbiamo conosciuto persone di altissimo livello e sono onorato di aver fatto parte di questo evento....
Grazie grazie a tutti
Giuseppe Palazzo
Grazie Lorenzo per il lavoro che fai, intuisco che dietro ci sia un impegno colossale di cui vediamo solo la punta dell' iceberg ( l' esempio dell' iceberg non può mancare 🤣 come disse qualcuno al mema)

I tuoi corsi valgono sempre i soldi che chiedi e ti rimane sempre la sensazione di quando ad un concerto il tuo gruppo preferito accetta di fare il terzo bis........se uno si sofferma sulla tua giovane età non può che riflettere e prendere esempio.

Con tutta la mia stima ti ringrazio.
Fabio Poggianti
Ciao Lorenzo, qui Herbe, il vegano di Reggio Emilia.
Grazie per l'impegno che ci hai messo, si è percepito tutto, nelle tensioni durante la serata del secondo giorno e soprattutto ieri durante i ringraziamenti.

Magari è stata solo una mia impressione ma ti ho visto un pochino commosso alla fine e questo mi ha confermato le tante cose buone che impressioni che già avevo di te. Come ti avevo detto alla fine del MM di maggio, non perdere questo entusiasmo e continua a lavorare con il cuore, come stai facendo! Grazie
Paolo Mastrotto

p.s.: alla fine, da blasfemi quali siamo, abbiamo inserito nel menù TRA SACRO E PROFANO, i nostri cappelletti speciali. Clienti entusiasti e riscontro social ottimo (considerando i nostri ancora piccoli numeri).
Paolo Mastrotto
Qui da Lorenzo, arrivato da Cagliari per seguire il corso.
Una sola parola per descrivere ristoratoretop, (ribadito anche detto nell'intervista) siete AUTENTICI!!!

Una parte importante di noi imprenditori è la formazione continua e voi ben sapete che trovare materiale di qualità e persone autentiche è raro, molto raro.
Tantissimi copia ed incolla.. uhhh...di quelli ne trovi quanti ne vuoi...
Ma non il Ferrari e company, voi siete reali.
Lo avevo già sperimentato con altri prodotti ristoratoretop e confermo che il corso appena finito è stata una bella bombetta. Tre giorni intesi di informazioni e testimonianze (che rendono sempre tutto più reale e concreto), segreti (hihihih) da applicare nelle nostre attività. Oltre chiaramente al capitale umano, aver l'onore di essere stato in mezzo a gente con lo cojones (si può dire?) che ha intrapreso la strada nel difficile mondo della ristorazione non ha prezzo.

Grande Lorenzo, grande Giampaolo ma soprattutto.... grandi il Langhi (ahahahahahaha) Siete mitici, mi sa che parteciperò al prossimo mema 🙂 Un abbraccio e grazie mille
Lorenzo Russo Frattasi

FOOD MARKETING MASTERY: Grazie davvero...

Io non sono un formatore.
Non sono uno speaker
non sono un professore ne un insegnante

sono un architetto
e a volte la cosa, lo ammetto, mi va un po stretta.

tuttavia ho avuto l’opportunità e l’onore
di parlare di fronte a 160 professionisti della ristorazione

quello che ho cercato di “comunicarvi”
è che il vostro lavoro, il vostro business, il vostro brand
sono troppo importanti per non considerare di realizzare
un locale COERENTE

è che un DESIGN COERENTE potrebbe aiutarvi appunto a
valorizzare il vostro prodotto
e a comunicare il vostro posizionamento

concetti che non non sono così “consueti” “la fuori”
ma che all’interno del mondo di Ristoratore Top
“magicamente” acquistano un senso e un significato.

So che la mia presenza
(un architetto a un corso di marketing per la ristorazione??)
possa sembrare strana

So che la prima cosa che vi viene in mente da dirmi è:
“va beh, è inutile che fai il locale figo se il prodotto non è di qualità…”

infatti qualcuno di voi me lo ha anche detto
qualcuno ha applaudito in segno di solidarietà
ma… tranquilli
me lo sono sentito dire 500 volte
una per ogni locale che ho realizzato
e ormai ci sono abituato.

E vi dirò che avete ragione.
è inutile che fai il locale figo se il prodotto non è di qualità

Ma siccome io do per “scontato” che il vostro prodotto sia di qualità
permettetemi di chiedervi
“il vostro locale è coerente con il prodotto che fate?
la qualità del vostro prodotto, è valorizzata e comunicata dal design del vostro locale?

Per me il design, è uno STRUMENTO DI MARKETING
al pari di tutti quelli che Lorenzo vi ha mostrato in 3 giorni di corso.

E’ un concetto questo, vi assicuro, per nulla scontato
per nulla conosciuto, per nulla considerato.

E se non esistesse Lorenzo, probabilmente rimarrebbe sconosciuto.

Invece grazie a un corso avanzato come FMM
ho provato a raccontarvelo.
Spero che ci abbiate capito qualcosa…

So che ora vi sentite frastornati…
so che vi state chiedendo
“ma quanto tempo mi ci vorrà per applicare tutto quello che ho imparato…”
so che state pensando…
“pure l’architetto ci mancava a dirmi che il design bla bla bla”

ma sappiate che un giorno
vi sveglierete
entrerete nel vostro locale di successo
vi guarderete intorno
ed esclamerete:
“ehi ma questa figata di locale l’ho fatto veramente io?”

quel giorno ovunque sarete
ovunque saremo
io e Lorenzo e Giampy batteremo il cinque!

Grazie a tutti.
Come voi
Nessuno.

Andrea Langhi
Vorrei ringraziare lo staff di ristoratore top.

Grazie a voi ho capito quanto sia importante il marketing per le nostre attività, io, che ho sempre spinto molto il "passaparola".

Grazie a loro ho ottenuto un sacco di materiale per far crescere i mio business, e so che lo dovrò mettere in pratica. Grazie ancora perché ho conosciuto dei fenomeni di ristoratori, che hanno avuto idee, tenacia e qualcuno un pizzico di follia per mettere in piedi quello che avevano in mente, con risultati eccezionali!!!

Grazie colleghi!! che mi avete dato idee, emozioni, e qualcuno di voi, mi ha anche fatto capire che mi devo veramente mettere in moto per migliorare, nonostante gli ottimi risultati ottenuti.

E grazie alle donne di Varese (Manu e Lidia), che mi avete regalato bellissimi momenti divertenti.. °°°°° questi sono i 5 pallini su tripadvisor
Davide Dalese
Ringrazio anch'io, per il mio secondo corso: dopo Menù M ora FMM. Una proposta: perché non trasformare i contenuti del corso un un audiolibro? io lo terrei in macchina e lo macinerei nei miei momenti di riflessione. Ristoratore Top potrà deciderne il taglio e i destinatari. Cosa ne pensate?
Loris Baruzzi
Ho passato il pomeriggio con Tommaso che mi ha provato a riassumere il corso. Missione impossibile. Ma mi ha trasmesso alcuni concetti esplosivi e un entusiasmo pazzesco.

Sono gasatissimo.

Se fossi stato lì avrei avuto sangue dal naso. Pazzesco.
Matteo Pittarello
Che dire dopo i tre giorni di corso dell'unico Ferrari che vince?

(se era femmina il titolo veniva meglio per cui, Lorenzo dovrà cambiare sesso per la prossima volta.)

Sono sempre più impressionato dalla bravura, dall'organizzazione, dalla professionalità, dalla chiarezza e dalla verità di quanto espone Lorenzo in queste occasioni.
Direi che fa paura, e questo glielo ho detto anche di persona ma anche nel senso che "tutto questo" può spaventare, può creare la sensazione di overwhelming che poi fa desistere dall'intraprendere la strada che lui traccia.
Farlo, sarebbe un errore imperdonabile e, spesso, senza possibilità di recupero.
La cosa che ha evidenziato poi Fabio Cagnetti nel suo post, ovvero che sono pochissimi 160 ristoratori che c'erano ad ascoltare, è una chiara sfortuna per chi non c'è. Sfortuna voluta, certo, perché la questione è sempre che nella ristorazione prevale ancora una diffusa presunzione di essere sempre i migliori e di capirne di tutto, anche di come si riempe un locale, raccontandolo spesso però ai consulenti come me in un locale tutto vuoto. Il pensare ancora oggi che pagando un giornalista (?), facendo mangiare gratis un foodblogger o acquistare tanta pubblicità dovunque faccia sì che si riempa il locale, è una convinzione ancora troppo diffusa per fare efficacemente breccia nel mondo ristorativo odierno.
Meglio, perché in questo la bravura di Lorenzo risalta ancora di più.
Sono poi personalmente impressionato dalla crescita di Giampiero e Lorenzo, avendoli conosciuti nel 2011 in una afosa giornata di Bologna in cui poi parlammo di altro e c'era questo loro progetto larvato, iniziale, di cui mi accennarono molte cose. Credetemi, ne ho viste di cose crescere in decenni di mondo aziendale e di consulenza ma dififcilmente con questa loro consistenza.
"Consistent" è infatti il termine inglese esatto che definisce secondo me al meglio oggi non solo Lorenzo ma tutto Ristoratore Top. La sensazione che dà è sempre di più il "Sappiamo Fare", il peso è andato ben oltre la "fiducia", per volgere l'ago verso la sicurezza che loro ti portino al successo.
Non credo di poter dire di più.
Sono uscito personalmente provato (purtroppo un attacco di cefalea a grappolo mi ha dato una bella botta mercoledì), però ho partecipato come non credevo e mai con cali di attenzione, nonostante tutto. La bravura di Lorenzo è anche in questo.
Grazie a tutto il Gruppo, grazie al Team di supporto, non ultimo grazie ad Andrea Langhi per l'ennesima chiara dimostrazione del suo saper interpretare al meglio le istanze imprescindibili della realizzaione di un locale di ristorazione odierno, grazie ai partecipanti con cui ho interagito.
Alla prossima occasione!

(spero sia un Ristoratore Top Wine Marketing Master, magari se bevemo qualcosa, no?)

Marco Lungo
Come dice la slide in fondo GRAZIE.

Grazie a Lorenzo per il suo lavoro, si...
Ma soprattutto grazie..
per aver creato un gruppo!

- I ristoratori italiani non siamo così..
Sempre a fare la guerra:
Tra sala e cucina...
Tra un ristorante e quello affianco..
Tra un quartiere, una città e l’altra..

Io in quel l’aula, nei coffee break, a pranzo ho visto imprenditori aiutarsi, consigliarsi, uniti nel migliorare..

Tutta l’Italia dovrebbe essere così...
Dovremmo essere tante dita che formano un pugno, e batterlo forte sul tavolo...

Perché la ristorazione italiana è il biglietto da visita del nostro paese nel mondo.

E noi dobbiamo diventare bravi a pubblicizzarlo...

GRAZIE A TUTTI...

Sebastiano Manna
Food Marketing Mastery 2018, un'esperienza semplicemente entusiasmante perché:
1) competenza e autorevolezza di Lorenzo e degli altri interventi che hanno tracciato un vero e proprio fil rouge attraverso le varie tematiche trattate rendendole chiare e soprattutto riconoscibili e riconducibili a situazioni professionali già vissute.
2) i partecipanti e i testimonial: una platea di professionisti, ma prima ancora di persone, simpatici e competenti sempre disposti a condividere, suggerire, chiarire.
3) la location comoda e logisticamente azzeccata

In sintesi, mi sono portato a casa tanti stimoli, tante idee, tanti chiarimenti (e anche tanti altri nuovi dubbi 😉 ), diverse nuove amicizie ed il ricordo di tanti volti sorridenti di persone accomunate dalla voglia di imparare di migliorarsi.

Grazie di cuore a tutti!!!

Paolo Graziani

FMM]
Come ho gia detto a Lorenzo Ferrari il primo giorno di corso, ho iniziato a seguire ristoratore top nel 2016 con parecchio scetticismo, reduce da agenzie di comunicazione incompetenti e consapevole del fatto che in rete è pieno di cazzari.
Col tempo ho iniziato a fidarmi e questi 3 giorni di corso hanno consolidato questa fiducia. Ora sono a lavorare su una quantità di materiale incredibile e ne avrò per molto tempo... spero di riuscire a mettere in pratica almeno l’80% dei contenuti di FMM prima di Menù Mastery 2019. Grazie anche a Giampaolo e Mario, con il quale ho fatto una chiacchierata a fine corso e gli ho ordinato tutto il resto del materiale disponibile. Un saluto a tutti gli altri 159 colleghi, che sicuramente saranno gia all’opera per riorganizzare un paio di cosette in azienda. 💪

Massimo Mauceri
Ciao a tutti, dopo un paio di giorni riesco a metabolizzare quanto avvenuto al primo FMM. Non posso fare altro che unirmi ai commenti di chi mi ha preceduto, e condividere quanto scritto, ognuno di voi ha saputo mettere l'accento su qualche concetto espresso durante il corso, o su qualche momento di condivisione tra colleghi; tutti di estremo valore. Ribadisco i miei ringraziamenti ai componenti di Ristoratore Top capitanati da Lorenzo e Giampaolo, per averci permesso di raccontare il nostro percorso, ai "casi studio" per la loro lungimiranza e l'ispirazione che mi hanno trasmesso, agli amici ristoratori per le stimolanti chiacchierate. Dopo tanti complimenti, adesso però, arriva il momento dei fatti! Bisogna mettersi in marcia ed iniziare a FARE!! VI AUGURO A TUTTI TANTO ENTUSIASMO, MOTIVAZIONE E SUCCESSO!! P.S. Vi aspetto al bancone del @TheFriendsPub per goderci un ottima birra!
Silvio Losapio
[Testimonianza FMM]

Conosci Lorenzo Ferrari, per caso...
Ti innamori di RistoratoreTop per caso...

Ma niente nasce, PER CASO!

FMM, esperienza a dir poco FANTASTICA. Ho ancora in testa un'esplosione di idee, come se fossero i fuochi a Capo d'anno!

Tornato a casa mi sono messo subito all'opera e... SORPRESA... i risultati arrivano già!!!

E tutto ciò grazie a RistoratoreTop, grazie a Lorenzo Ferrari, grazie a TUTTO il suo staff .

Grazie ai colleghi che ho stalkerato

Grazie a Lorenzo Foti .

Un caro saluto a Mario Lo Scalzo!

---Alla prossima---

Ovidiu

Ovidiu Gabriel
Da quando Mario Lo Scalzo mi aveva comunicato del nuovo corso ,
il mio unico obiettivo era stato quello di portare il mio socio Stefano Baladda(l’altro ,essendo lo chef era venuto al MM) .Avevo bisogno di far riconvertire le mie sensazioni con le sue ,perché la routine del lavoro quotidiano può appiattire i tuoi sogni.
Cosa mi è piaciuto di più ?
Capire quale era l’errore più grossolano per la nostra attività!

Organizzare un miliardo di cose ,tutte coerenti con la nostra Identità,ma dimenticarle appena concluse e non sfruttarle neanche per il 20% del potenziale

Quindi grazie Lorenzo Ferrari grazie Giampaolo Monti è tutto il vostro staff
Grazie ai tutti i colleghi del corso sempre pronti a confrontarsi

Grazie ai mie soci Stefano Baladda e Samantha Belli ,per la creazione e la crescita del nostro brand Unibirra

P.s la birra doppio malto non esiste😂🍺🍺🍺🍺

Silvana Giordano
Hei Lore, ti ricordi quando è toccato a te salire sul nostro palco??

Ieri è toccato a noi salire sul tuo e devo dire che è stata un'esperienza davvero emozionante!

Colgo l'occasione per ringraziare pubblicamente tutti gli Amici ristoratori che hano avuto la pazienza di ascoltarci... e soprattutto Te, per la marea di contenuti che sei riuscito a donarci in soli tre giorni (ma come hai fatto???).

Sono orgoglioso di aver dato il nostro contributo a tutti i ragazzi in sala perché è dalle esperienze personali, cariche di successi ed insuccessi, che si cresce ancora di più.

Ma al tempo stesso sono stra felice di aver imparato tanto e scoperto che abbiamo ancora un mondo di cose da implementare... 🙂

Un vero grazie di cuore!

Marcello Pinzoni

Food Marketing Mastery 2018 ! Che dire? Era dal tempo dell'università che non stavo seduto tanto ad ascoltare qualcuno ! La differenza questa volta è che non mi sono annoiato neanche un secondo!
Mettere sul piatto tanti argomenti senza mai cadere nel banale ma continuando ad incalzarci con strategie e testimonianze uniche non è da tutti.
Grazie per aver divulgato tanti argomenti utili e pratici per aiutarci nel nostro lavoro.
Contento ovviamente di aver conosciuto anche tanti colleghi, tutti disponibili ad aiutare i meno esperti e a condividere gli errori da loro fatti! Veramente un bel gruppo !! Grazie a tutti !

Alessandro Totaro
Tornati a casa è arrivato il momento di tirare le somme di questo primo Fmm, una splendida tre giorni ricca di spunti e opportunità da cogliere

Un corso trasversale, che a mio modesto parere ha dato la possibilità a tutti noi di arricchirci, qualunque sia la nostra collocazione geografica, posizionamento e specificità nel settore.

Faccio i miei complimenti a Lorenzo Ferrari per i contenuti e per come ci ha tenuto incollati e attivi per 3 giorni tenendo sempre alta la nostra attenzione.

A Giampaolo Monti per la sua disponibilità e il suo prezioso contributo

Ad Andrea Langhi, con cui prima o poi mi auguro di poter dare vita ad un locale di successo

A tutto lo staff di Ristoratore top per esserci sempre

Grazie a tutti i colleghi per gli spunti regalatici e per i complimenti per il nostro piccolo contributo

Vi aspettiamo tutti per un ottima birra

Ed ora sotto a lavorare con un fiume di info in più

Ad majora

Antonio Losapio
Buongiorno A tutti, innanzitutto desidero ringraziare tutto lo staff di ristoratore Top per l’opportunità che mi ha concesso sono stati tre giorni intensi, faticoso, ma illuminanti.ieri primo giorno di lavoro post FMM e sono gasatissima!!!! Vogliosa di mettere in pratica IMMEDIATAMENTE i vs consigli!!! La prima cosa da fare è sicuramente Doppio dicembre! Quindi mi ci butto a capofitto insieme ai miei collaboratori e alla mia socia che purtroppo non ha potuto partecipare, ai quali voglio e devo trasmettere il mio entusiasmo . Grazie Lorenzo Ferrari!!! Spero di esserci per il prossimo menù mastery!!!
Buona giornata a tutti!!!

Maria Luisa Fagioli

Maria Luisa Fagioli

Approdato di nuovo a casa...grande corso...grande Lorenzo Ferrari e anche ai colleghi di tutto l’ italico stivale con i quali ho avuto modo di confrontarmi ...ad maiora

Paolo Magnanimi

Food Marketing Mastery 2018. Reduce da una tre giorni caleidoscopica non riesco ancora a capacitarmi di quanto abbia davvero imparato. Le idee turbinano ancora e man mano che sedimentano vanno a comporre l'immagine di una lucida e bellissima ghianda che, come una novella Scrat, arrafferò, pianterò e coltiverò con cura e passione per farne una bellissima quercia!
Grazie grazie e ancora grazie alla squadra di Ristoratore Top, alla loro passione, alla loro energia ed alla loro disponibilità: SIETE MITICI!!!
Ci vediamo al Menu Mastery 2019 😀

Cristina Carolfi
Quella di FMM è stata un'esperienza coinvolgente ed entusiasmante difficile da spiegare a parole!
Trovarti con tanti tuoi colleghi che cercano di migliorare e di andare avanti in questo duro mercato di oggi è stato stimolante.

Ascoltare tutti i casi studio, ascoltare il nostro Lorenzo Ferrari, l'architetetto Andrea Langhi( anche se il buon Langhi suona meglio!), Lorenzo Foti ,e tutti gli altri,mi ha fatto vedere il mondo della ristorazione a 360 gradi, in tutte le sue sfaccettature e prospettive. Tutte connesse,tutte indispensabili!
Lorenzo lo so che lo sai, ma tu sei davvero geniale e preparatissimo tutti i miei complimenti

Quello che ho pensato?Avendo già sperimentato con Ristoratore Top varie tematiche di marketing, avevo già testato che ci fossero dei risultati certi. E partecipare al corso ne è stata l'ulteriore conferma. Avevo visto solo la punta dell'iceberg!

160 persone che a mio parere sono state privilegiate,e che si trovano tanti passi avanti a tanti concorrenti!
Inizialmente per i tanti impegni e le difficoltà nel lasciare l'attività ( e quando ci sono casi in cui l'attività non va avanti senza di te è dura lasciare) non eravamo sicuri di riuscire ad essere dei vostri, ma nè è valsa davvero pena.
Un ringraziamento speciale anche a Giampaolo Monti e Mario Lo scalzo che fanno un ottimo lavoro e che finalmente ho conosciuto di persona!
grazie a tutti da Federica e Cristian

Federica Avolio

[FMM: UN'ESPERIENZA DI VITA]

Ristoratore Top, non è un semplice gruppo, è un insieme di esperienza umana, lavorativa e di vita.

Se parli di ristorazione è un attimo che le due cose si fondino l'una con l'altra.

Non sono solo numeri, non sono solo chiacchiere, non sono solo spiegoni.

No.
Decisamente no.

È sensibilità vissuta, di persone che in 5 anni hanno sbattuto la testa e sperimentato strategie di marketing, come nessuno in Italia prima di loro, entrando a gamba tesa, contro lo scetticismo livello cinghiale (cit.), del ristoratore medio italiano.

Vincendo alla grande, provandolo con numeri schiaccianti, strappando un "cazzo non ci credo" ad ogni giro di slide.

Sapete, adoro osservare.

Lorenzo a fine giornata sul palco, Giampaolo sempre sull'attenti nelle pause, il Langhi sempre sul pezzo per fare preventivi, Veronica, le due Fede attive come se fossero sempre le 10 del mattino, gli altri ragazzi dello staff sempre pronti a sistemare tutto.

Quella soddisfazione sudatissima negli occhi di tutti loro, stanchi ma felici, di chi è consapevole di avere fatto tanto, e di poter ancora fare molto.

E poi ci siamo noi, gli altri 160.
Quelli che sono tornati studenti per tre giorni, quelli che a ogni pausa dicevano "porca miseria, quante cose ci sono da fare, però che figata i casi Studio, e che risultati!"

Già, che risultati.

Grazie a tutti i colleghi e al team di Ristoratore Top, che mi hanno emozionato e fatto imparare un fantaliardo di cose nuove.

Dedico a tutti quell'applauso da standing ovation, di fine corso.

Con stima e ammirazione,
Grazie. Davvero.

Siete i numeri 1!

Stefano Magnasco

Questa scritta l’ho trovata a Votigno ( RE) lunedi pomeriggio ed ho pensato immediatamente a FFM...quanta verita’ ... prima “ pregavo( ...beh non proprio..imprecavo) e meditavo, poi arrivi tu Lorenzo Ferrari e ora non posso far altro che Agire!!! Sono sicura che finalmente riusciro’ a realizzare i miei sogni grazie a te che ci hai spronato alla grande! Grazie mille a te e a tutto lo staff, grazie che ci illuminate di immenso!😍

Manuela Pusterla
[FMM]
-NON PARTECIPARE È REATO-

Partecipare a Fmm deve essere introdotto per legge in Italia e non solo!
Esci dopo 3 giorni di corso sommerso da informazioni!
E poi inizi a mettere in pratica... e non è semplice, ma almeno INIZI a fare qualcosa...

Impari a fare marketing, impari come essere appetibile per i giornali, impari ad avere un piano di azione e taaanto altro.

Un grazie di cuore a Lorenzo Ferrari, al grandissimo Lorenzo Foti (🔝 presshacker) e tutto lo staff RistoratoreTOP.

Ps. Non sarà una testata nazionale...ma siamo sulla buona strada...
Ovidiu Gabriel
corso finito e portafogli mooooolto più leggero... 😁

ma sono soddisfatto

siete una grande squadra davvero

complimenti

Piergiorgio Puddu
Somme, somme e somme...
È dieci giorni che cerco di fare questo post ma qualcosa mi si frappone ogni volta.
Ora andiamo al sodo, parliamo di dati
Maggio disastroso, tempo di m***a e noi lo soffriamo tantissimo per via della nostra clientela di motociclisti e ciclisti. Giugno d'oro che ci ha fatto recuperare quanto perduto.
Da questa stagione ho iniziato ad investire in marketing applicando quanto imparato al FMM dello scorso anno. Avrò si e no applicato il 10 % di quanto imparato, ma i frutti sembrano arrivare

Scontrino medio aprile-giugno 2018 -> 31,36 euro
Scontrino medio aprile-giugno 2019 -> 33,02 euro
Maggio 2019 vs maggio 2018

Totale -32,46%
Hotel -43,84%
Ristorante -18,96%
Bar-gelateria -25,54%

In questa fase si nota una flessione inferiore nel ristorante. Sarà il marketing? Giugno 2019 vs giugno 2018 Totale +36,78% Hotel +42,19% Ristorante +51,22% Bar-gelateria +22,16% In questa fase di crescita, il ristorante ha avuto una crescita maggiore degli altri reparti. Sarà il marketing?
Quando il vento soffia forte la nave va più veloce, ma se qualche bravo nostromo (alias Lorenzo Ferrari) ti ha insegnato come sfruttarlo al meglio riesci ad andare ancora più forte!!
La strada è ancora lunga, i problemi sono ancora tanti da risolvere e le possibilità infinite. L'unica possibilità è formarsi, formarsi e formarsi.
Chi non ha partecipato e non parteciperà a FMM non sa cosa si sta perdendo. Ti si apre un mondo e non puoi fare più a meno di continuare a imparare

Complimenti a tutto il team di RistoratoreTop
Andrea Preti

Le aspettative sul FMM erano alte. Oggi alla fine di 3 intense giornate di corso posso dire che sono state totalmente demolite e sostituite da uno stato di assoluta "sbornia" da eccesso di informazioni. Il FMM non è stato un bel corso, è stato molto, ma molto di più! Grazie mille Lorenzo Ferrari, sei un grande! Grazie anche a Andrea Langhi, Giampaolo Monti, Mario Lo Scalzo.
In-Formazione allo stato dell'arte. Orgoglioso di far parte di questo gruppo è aver condiviso con 160 colleghi questa esperienza unica. Bravi.🔝

Daniele Schiavi
-Ma che bello il FMM, adesso vi racc

-MICROFONO!!!

🎙

-Ecco, scusa Lorenzo, adesso posso continuare!

Sono arrivato curioso con aspettative importanti perché già avevo annusato la forza di questo staff così professionale.

Se non fosse stato per un manuale maniacalmente a prova di idiota avrei vissuto tre giorni con un mal di testa da eccesso di informazioni.

Stamattina mi ritrovo a guardare il mio locale pensando che, con una buona strategia, mi darà ancor più soddisfazioni.
E già, la strategia questa sconosciuta...
Una strategia chiara e una pianificazione coerente mi porteranno lontano.

Infatti il corso non è stato solo questo, non è stato solo un manuale, non è stato solo un confronto con colleghi pazzeschi, ma è stato un acquisire un modello mentale vincente, quello di RistoratoreTop!

Grazie grazie a Lorenzo Ferrari, Mario Lo Scalzo, Giampaolo Monti, Federico Lami e il buon Langhi.
E grazie anche ai casi studio e ai 160 illuminati che hanno vissuto con me quest'esperienza così formante!

Federico Giovanelli
[Testimonianza: Food Marketing Mastery]

Sarò lungo. Anche se mai quanto Marco.

Le mie aspettative erano alte: sia perché i contenuti gratuiti o a buon mercato sono di buon livello (altrimenti nemmeno sarei qui), sia perché ogni anno spendo in formazione più o meno il valore della mia auto per cui ho validi termini di paragone.

Bene, posso dire che le aspettative sono state raggiunte e superate. Quello di questi tre giorni è lo stato dell'arte del marketing della ristorazione nel 2018, presentato in maniera a prova di stupido e contornato da una quantità di materiale immediatamente implementabile in quattro passi: copia-incolla-mettici il tuo nome-stampa.

Non è mancato il wow factor, il momento in cui fotografi una slide e la mandi al socio rimasto alla base corredandola con un "questa ripaga il corso da sola".

Già, perché siamo imprenditori, non studenti, e le spese in formazione sono un attivo che deve generare cassa. Questo può accadere con Food Marketing Mastery? In quanto tempo?

Ho guidato da solo per tre ore e mezza quindi ho avuto il tempo di fare una stima.

Se domattina chi c'era dovesse iniziare a testa bassa a implementare nell'ordine suggerito, ipotizzando un'attività media come dimensioni e coperto medio e qualche errore di inesperienza, io dico che in una previsione pessimistico/realistica fra due settimane e un weekend il costo del corso ce l'avrete in cassa con una cospicua mancia sopra.

Sarebbe possibile raggiungere gli stessi risultati da soli, con il proprio ingegno, senza avere partecipato?

Questa è una domanda a cui credo di poter dare una risposta sincera e circostanziata. Studio marketing come un disperato, lo mangio, lo respiro e nel mio ufficio quando prendo il caffè l'unico posto dove poggiare la tazzina è sopra un libro, una rivista o un infoprodotto di marketing. E dico che sì, con l'ingegno potrei arrivare alla replicazione di questi contenuti... Con un costo in ore uomo intorno ai 50-60.000 euro. E ok, magari io sono caro, ma se anche voleste dividere per tre dovreste raggiungere la mia stessa conclusione che questo corso è oro colato.

Tutto questo senza contare il bonus intangibile di ritrovarsi dentro un assembramento che costituisce la vera avanguardia della ristorazione commerciale in Italia, quelli che certamente hanno imboccato l'autostrada del successo nella direzione corretta e hanno anche capito che per percorrerla servono il pilota e la benzina. Imprenditori pieni di luce e di voglia di fare, uno stimolo che ricarica le batterie che la routine e gli imprevisti di questo mestiere sanno mettere a durissima prova. A Bologna ho conosciuto persone brillanti che spero di non perdere di vista in futuro, perché ne leggo il valore. Con tutto che non ero certo lì per fare network, ma mentirei negando il valore aggiunto di questi 160 pionieri, di questa avanguardia di cui sono orgoglioso di fare parte.

Un unico dato mi inquieta: di tutti i ristoratori che ci sono in Italia, solo centosessanta hanno compreso l'unica via per prosperare, non già solo per sopravvivere, nel 2018.

E compIimenti a Lorenzo che ha tenuto il palco alla grande, nessuno avrebbe detto si fosse alla prima edizione... Con l'auspicio che la bottiglia condivisa sia la prima di una lunga serie. Ad maiora!

Fabio Cagnetti
[LORENZO, STAVOLTA MI HAI DELUSO]

Come mai non è ancora arrivata la mail con la richiesta di testimonianza???
Starai mica riposando? 🤣🤣🤣

Ah, il corso è stato una BOMBA, ma personalmente non avevo nessun dubbio.
Al netto della febbre che mi ha tenuto ostaggio tre giorni è stato tutto
- interessante,
- pratico,
- pieno zeppo di contenuti,
- divertente (si, divertente)

La cosa migliore di tutte è che tra MeMa e FMM adesso ho, io come voi, un sistema completo per aprire un milione di locali diversi, con un milione di ID differenti, e farli funzionare tutti.

Quindi, potenzialmente, qui siamo 160 milionari che spaccherebbero il culo a chiunque.

La differenza tra il pensarlo e il diventarlo sta tutta a noi.
Bisogna FARE, avere pazienza, crederci, e continuare a fare.
E lo sto dicendo molto più a me stesso che a tutti voi.

Sotto questo punto di vista l'ultima slide del corso è stata la più emozionante e forse importante di tutte.
(non l'ho fotografata, sarebbe bello averla e attaccarla allo specchio del bagno, da leggere ogni mattina)

Bene, vado a riordinare le idee!
Grazie a TUTTI (160 + Staff) per questa full immersion!

Ps: Con le headline me la cavo? 😎

Alessandro Colombini
[Testimonianza FOOD MASTERY MARKETING]
... Il giorno dopo 😁

Premessa:

- Non provengo dal settore del food
- Sono un sognatore, testardo e determinato
- Scusatemi se ho “stalkerizzato” alcuni dei partecipanti al corso, a cui ho chiesto info sui loro successi imprenditoriali e storie di successo per scovare dei trucchi 😎

Premesso tutto ció...

IL CORSO È STATO UNA BOMBA 💣 🔥

Sfrutteró tutti i consigli e le modalità operative acquisite per riproporle nel mio progetto imprenditoriale e sapere di aver avuto una 3 gg di corso/consulenza del valore di almeno 10K ( spero che Lorenzo non ci dia troppo peso a questa frase 😁)

GRAZIE A TUTTI PER QUESTA ESPERIENZA 💪

Terence Lucaselli

Ciao a tutti
Torniamo a casa con mille spunti ed idee da mettere in pratica! Grazie
Molte di queste esistevano nelle teste ma ci è stata offerta l’opportunità di metterle in luce ed
agire in pratica.
Ci permettiamo di dare un suggerimento che potrebbe dare ancora più efficacia al corso.
Prima dell’evento avere dal partecipante un report della sua attività e le sue possibili aree di
carenza ed implementazione.
Questa azione permette di costituire dei workshop omogenei per attività (
ristoranti,pub,pizzerie ecc) con problematiche comuni ed assimilabili al fine di individuare
soluzioni pratiche.
Permette anche di creare team ed amicizie nonché scambi di esperienze comuni.
Insomma darebbe al corso una valenza aggregativa ed esperienzale molto preziosa.
Comunque 3 giorni molto proficui.
Bravissimi tutti e grazie
Andrea e Giancarlo Bocchiotti

Andrea e Giancarlo Bocchiotti

ATTENZIONE RISTORATORETOP A LORENZO SPACCACERVELLI!
Se nella noia del tuo locale NON vuoi restare questo è il CORSO che proprio DEVI fare!
Ristoratore Top food marketing
Presso ....
Dal 13.11 al ...
Qualcosa ho imparato!
GRAZIE Lorenzo e Staff!
N.b. HO RILASCIATO INTERVISTA,sono un testimonial!

Domenico Sergio